Dopo gli appuntamenti degli scorsi anni dedicati alle sognanti musiche da film ed alle più belle arie d’opera, per questo appuntamento si è pensato di fare cosa gradita e soprattutto diversa da altri simili manifestazioni con le musiche di “tango sinfonico”.
Chiunque ami questa struggente danza considerata bandiera della cultura argentina, eseguita nelle strade e nei locali popolari di Buenos Aires dai coloni italiani e tedeschi di inizio ‘900, che in essa manifestavano la nostalgia per i paesi lontani e i ricordi di un tempo sa bene che il “padre/profeta” del periodo moderno fu Astor Piazzolla, ma non tutti sanno che Piazzolla negli ultimi anni della sua vita cercò di imporre questi ritmi nelle vere sale da concerto trasformandoli da semplice musica da ballo a vera e propria musica da ascolto.
Tra gli anni ’80 e il 1992 (anno della morte di Piazzolla) ogni musicista ebbe il desiderio di inserire tra una Sonata di Beethoven e un Concerto di Mozart, un tango dal ritmo, tant’è che nel 1991 la prestigiosa London Sympony Orchestra ruppe la tradizione presentando in apertura della propria stagione concertistica il bellissimo “Concierto para Bandoneò & Orchestra” con Piazzola stesso nel ruolo del solista.
Sarà proprio alla musica orchestrale il tributo che la “Concordia Chamber Orchestra” diretta dal maestro Ferdinando Mussutto presenta per questo “Concerto di Capodanno”, in un florilegio di brani dal sapore esotico tuttavia incredibilmente affascinanti.
Ad arricchire la serata la splendida voce di Polona Udovič Furlan, grande interprete slovena che eseguirà “Balada para un Loco”, un tempo il cavallo di battaglia di Milva all’epoca della sua collaborazione con Piazzolla, ma anche con altre perle musicali, in particolare “Tangata del Alba” tratta dall’opera “Marìa de Buenos Aires”.
Tra i musicisti meritano menzione due fuoriclasse della regione Friuli Venezia Giulia: Marko Feri alla chitarra e Sebastiano Zorza, che per l’occasione utilizzerà una fisarmonica particolare a “tastiera aperta”.
Altra menzione per il giovane e talentuoso Leonardo Galligioni al contrabbasso che già vanta alcune collaborazioni importanti come i Solisti Veneti e Uto Ughi.
Una serata quindi all’insegna del tango, la danza che qualcuno definì “Il pensiero triste che balla”, ma con la dirompente energia di un’orchestra formata da grandi professionisti alcuni dei quali ben noti al pubblico gradese per le ripetute performance.

 

Programma:
Libertango!
1. Soledad
2. Pajaros Perdidos
3. Fuga Y Misterio
4.Tema de Maria
5. Milonga dell’Annunciaciòn
6. Libertango
7.Tango en Skaii
8. Contrabassissimo
9. Se Potessi Ancora
10. Oblivion
11. Tangata del Alba
12. Balada para un Loco

 

Event Performers

Event Date

1 gennaio 2018 - 1 gennaio 2018

Event Time

05:00 - 20:00

Ticket Price

Event Location

Viale Italia, 2, 34073 Grado GO, Italia